FAUSTO MARIA FRANCHI: IL CORAGGIO DEL “BELLO” – IL CORAGGIO DEL “FARE”
26 marzo 2016, ore 16.00 / 20.00

La mostra Il coraggio del “bello” – Il coraggio del “fare”, ospita due momenti dissonanti di Fausto Maria Franchi. Sono due concetti che “fanno fare all’arte il viaggio inverso, estraggono vita perpetua da forme imprigionate” (Erri De Luca, Alzaia).

Il coraggio del”bello”
Il gioiello è un universo emblematico scritto con un alfabeto interiore la cui lettura avviene per tempi e modi successivi. L’immediatezza del primo approccio cade sul metallo, sul valore simbolico dell’oro, svela una lettura chiara, a volte ingenua, esteriore, direi pubblica. L’oro, per la preziosità e la spiritualità della materia, assume un forte valore simbolico comunicando un messaggio universale; il soffermarsi sulla composizione, sui molteplici segni, tracce di un tessuto discontinuo, dialogante e interrogativo, implica un secondo livello di lettura la cui conoscenza è cripta, interiore; appartiene alla sfera del privato.

Il coraggio del “fare”
La musica è un divenire di ricordi, di sensazioni, di segni, di colori; l’uomo vive in un mondo che è il mondo del possibile, cioè il mondo dell’immaginazione. Basta non opporsi a esso, ma scivolare in esso. E la musica lo permette, è una luce che svela i sogni. Disegnarla a occhi chiusi, penetrarla, sentirsi avvolti a essa e lasciare che la mano consenta a quel suono di entrare nel proprio mondo astratto permettendo alla fantasia di esprimersi in segni, forme, immagini che sono intimamente e esclusivamente espressione del proprio io.


INVITO


COMUNICATO STAMPA

Chiudi il menu